menu_rosa
Le Cronache delle Giungle della Pioggia (The Rain Wild Chronicles) si incentrano sulle vicende dei serpenti marini che — alla fine della Nave del destino — avevano raggiunto il Fiume delle Piogge e poi lo avevano risalito fino a Cassarick per poter compiere la loro metamorfosi. Le speranze del Groviglio, però, vengono disattese clamorosamente: l’età avanzata, il fisico debilitato, la stagione troppo inoltrata e le acque corrosive del fiume decimano il numero dei serpenti e, al termine dell’estate, i pochi esemplari che emergono vivi dai bozzoli non sono riusciti a completare la loro muta. Grottesche parodie di draghi, sono incapaci di volare, di cacciare e, molto spesso, di reprimere i loro istinti bestiali. In seguito ai fatti conclusivi del Destino dell’assassino la stessa Tintaglia li abbandona, facendo ricadere l’onere del loro sostentamento sul Concilio di Trehaug; sarà proprio il Concilio, allora, a organizzare una spedizione di uomini e draghi verso la città perduta di Kelsingra, col duplice intento di liberarsi delle scomode creature e di appropriarsi dei leggendari tesori degli Antichi.
Ma ci sono altri interessi in gioco, primo fra tutti quello del Duca di Chalced. Da sempre si favoleggia delle prodigiose proprietà curative del sangue e della carne di drago, e il vecchio Antonicus, ormai morente e privo di eredi maschi, per ottenerne anche solo una scaglia è disposto a pagare qualsiasi cifra... o a perpetrare qualsiasi minaccia.

Le Cronache rappresentano la quarta serie del ciclo Realm of the Elderlings e si compongono di quattro libri. In realtà, l’intenzione originaria di Robin Hobb era scrivere un unico romanzo autoconclusivo, The Dragon Keeper, ma la mole del manoscritto finale — circa 1200 pagine contro le 700-800 previste — persuase l’editore a pubblicare la storia in due volumi, rispettivamente Il custode del drago (The Dragon Keeper, appunto, del 2009) e Il rifugio del drago (Dragon Haven, 2010). Stesso destino toccò alla parte successiva della storia, a sua volta divisa in due libri, entrambi pubblicati in anteprima nei Paesi Bassi: La città dei draghi (City of Dragons, 2011) e Blood of Dragons (2011), tuttora inedito in Italia. La narrazione è in terza persona, con focalizzazione interna e punti di vista multipli; in questa quadrilogia, accanto a protagonisti del tutto nuovi, Robin Hobb regala ai lettori gli emozionanti ritorni di alcuni fra i più amati personaggi dei Mercanti di Borgomago.
Mappa delle zone di Jamaillia, Rive Maledette e Sei Ducati
Mappa Realm of the Elderlings
Mappa realizzata e gentilmente concessa da Crooty :-)
Il custode del drago - alcune edizioni straniere
cover_dk_uk cover_dk_us cover_dk_dutch
UK - hardcover US - hardcover Olanda - hardcover
Il rifugio del drago - alcune edizioni straniere
cover_dh_uk cover_dh_us cover_dh_dutch
UK - hardcover US - hardcover Olanda - hardcover
La città dei draghi - alcune edizioni straniere
CoD-UK_HC CoD-US_HC CoD-HOL_HC
UK - hardcover US - hardcover Olanda - hardcover
Blood of Dragons - alcune edizioni straniere
BoD-UK_HC BoD-US_HC BoD-HOL_HC
UK - hardcover US - hardcover Olanda - hardcover
Creative Commons License
Questo documento è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons
Joomla templates by a4joomla