Torna al forum!
La mia opinione su soldier son - Versione stampabile

+- Blood Memories Forum (http://www.bloodmemories.it/forum)
+-- Forum: Altre Opere (http://www.bloodmemories.it/forum/forumdisplay.php?fid=12)
+--- Forum: Il Figlio Soldato (http://www.bloodmemories.it/forum/forumdisplay.php?fid=13)
+--- Discussione: La mia opinione su soldier son (/showthread.php?tid=1442)


La mia opinione su soldier son - Blue - 21-11-2016

Qualche mese fa ho finito la trilogia di soldier son e sono rimasta allibita nello scoprire che pochi l'hanno apprezzata.
Certo, i livelli di deperessione qui raggiungono vette mai toccate con la saga degli elderlings, e questo può non piacere, ma i personaggi sono magnifici come sempre. 
Ognuno ha una personalità definita, una storia che, anche se non viene raccontata, può essere intuita. Lo spessore morale dei personaggi di Hobb mi lascia sempre di stucco.
Basti pensare che il protagonista in tre libri cambia vita, morale, punto di vista sulla sua famiglia e le sue scelte in maniera radicale, e il tutto è perfettamente plausibile, nulla è mai forzato.

Molti si lamentano che i personaggi (qui e in altri libri di Hobb) fanno scelte stupide, ma io penso che proprio questo li renda più naturali. I loro sbagli li portano ad affrontare nuovi problemi o a comprenderne le soluzioni, non è forse per tutti così?

Inoltre un'altra cosa che ho molto apprezzato, che è stata invece criticata, è il lento processo di accettazione del protagonista dell'esistenza della magia. In molti libri fantasy l'elemento fantastico viene accettato e considerato parte del reale troppo in fretta o in maniere assolutamente irrealistica. Nevare invece impiega un lungo lasso di tempo per metabolizzare e comprendere, infine per accettare il fatto che la magia fa parte di lui, cosa che avrebbe voluto negare anche di fronte all'evidenza.

Come spesso mi accade nei libri di Hobb, ciò che davvero mi prende non è la storia in sè, ma i suoi personaggi. Voglio sapere cosa faranno, e perchè, cosa proveranno. La storia è solo un contorno al turbinio di emozioni di questi personaggi.

Basti pensare al giovane Caulder che intraprende una maturazione "fuori campo". Hobb ci fa intendere che lui è cambiato e che vuole migliorare, solo attraverso cenni di storie che arrivano all'orecchio di Nevare, che però non crederà mai che il giovane sia diverso dal padre. 
Povero Caulder... personaggio più triste e incompreso di sempre...Cry


RE: La mia opinione su soldier son - Umbra - 21-11-2016

Praeter Tintagliam, de gustibus non disputandum.
Sono contento che ti sia piaciuta la trilogia. Io l'ho trovata infinitamente lenta e - in generale - poco interessante. Paradossalmente, avevo molto apprezzato il primo volume (e le dinamiche fra i giovani personaggi).
Qui a bordo, la trilogia era piaciuta tanto solo alla summenzionata ceffa.

Occhiolino



marco


RE: La mia opinione su soldier son - Blue - 22-11-2016

In effetti devo dire che il primo è il migliore, e il finale mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca... ma resta sempre una trilogia fantastica per me ?