Torna al forum!
Suzanne Collins - Versione stampabile

+- Blood Memories Forum (http://www.bloodmemories.it/forum)
+-- Forum: Forum Tematici (http://www.bloodmemories.it/forum/forumdisplay.php?fid=15)
+--- Forum: Le Isole Esterne (http://www.bloodmemories.it/forum/forumdisplay.php?fid=16)
+--- Discussione: Suzanne Collins (/showthread.php?tid=606)


Suzanne Collins - drisinil - 27-09-2010

Ho scoperto quest'autrice nelle recensioni di Anobii e ve la propongo perchè a me è piaciuta moltissimo.
Non fatevi spaventare (come me) dal fatto che la amino Licia Troisi e Stephnanie Meyer Linguaccia

L'ambientazione di "Hungers Game" è un futuro prossimo, post-bellico, in cui la regressione dell'umanità a una forma tecnologica e televisiva di barbarie, ricorda il buon Ballard del "condominio".
Strizza l'occhio a Battle Royale, al mito di Teseo e Arianna, e mette in scena un mondo crudele di panem et circenses a colpi di reality show e audience.

Ma non tanto per questo ve lo consiglio, bensì perchè la prima persona che narra, la ragazza di fuoco Katniss, dura e spigolosa, è una vera eroina.
Finalmente senza sbavature, melensaggini, senza idealismi esagerati, maschilismi forzati, un'eroina del gentil sesso che sembra una persona vera, un'adolescente vera.
Sentimenti confusi e trascinanti, voglia di vivere, visione del mondo a tinte cupe e senza mezze misure. Energia allo stato puro, disincanto, ironia, disperazione.
Tutto lì senza filtri.

Provoca assuefazione.


RE: Suzanne Collins - Coligne - 27-09-2010

(27-09-2010, 15:35)drisinil Ha scritto:  L'ambientazione di "Hungers Game" è un futuro prossimo, post-bellico, in cui la regressione dell'umanità a una forma tecnologica e televisiva di barbarie, ricorda il buon Ballard del "condominio".
Strizza l'occhio a Battle Royale, al mito di Teseo e Arianna, e mette in scena un mondo crudele di panem et circenses a colpi di reality show e audience.

Tutto questo grida Distopia. è in impressione corretta, o non centra nulla con Orwell, Bradbury, Huxley & soci??


RE: Suzanne Collins - drisinil - 27-09-2010

(27-09-2010, 16:22)Coligne Ha scritto:  Tutto questo grida Distopia. è in impressione corretta, o non centra nulla con Orwell, Bradbury, Huxley & soci??

Assolutamente distopica, come opera.
E molto più vicina a noi di quanto vorremmo.
Esattamente come Orwell, Bradbury, Huxley & soci.


RE: Suzanne Collins - drisinil - 08-10-2010

Ho dimenticato di scrivere che il secondo volume di questa opera, imho, interessante "La ragazza di fuoco" sta per uscire in Italia.

Io sto già sbavando
Unsure


RE: Suzanne Collins - Coligne - 01-02-2011

Ho appena preso Hunger games, spinto proprio da quanto ne diceva Dris in questo topic, e sono arrivato al 5° capitolo. Per il momento non è male, anche se questa fase serve solo da presentazione del mondo e dei protagonisti. Vedremo come procederà la storia.Smile


RE: Suzanne Collins - Umbra - 13-12-2011

Riporto questo topic in evidenza per segnalare una recensione molto positiva del primo volume, THE HUNGER GAMES.

Contiene SPOILER!

http://speculativebookreview.blogspot.com/2011/12/review-hunger-games-by-suzanne-collins.html

Occhiolino


marco


RE: Suzanne Collins - Iku - 13-12-2011

Se è quello che dico io l'avevo visto in libreria ed era entrato nella mia lista di "procurateli appena puoi e fatti un'idea". Se questa è la vostra recensione sono ancora più curiosa!


RE: Suzanne Collins - Umbra - 27-05-2012

Ho finito ieri Hunger Games e ho riflettuto fino a oggi. Nel complesso mi ha deluso: il romanzo ha il grandissimo pregio di tenerti incollato alle pagine, ma trovo la storia banale, i personaggi poco approfonditi (tranne un paio) e il tutto troppo facile. La protagonista si rivela l'unica con un qualche spessore (grazie anche al POV) e ho trovato molto efficaci i suoi dubbi 'sentimentali'; interessante la descrizione della società del Distretto 12 e di Capitol City e simpatici alcuni dei comprimari (Cinna, Effie...)

Per il resto, il romanzo sembra scritto da una dilettante. La protagonista ha tutte le fortune di questo mondo, è bella, buona e brava:
Hunger Games [leggi]
Loro, ecco, io no: Peeta almeno le mani se le sporca, lei sembra Madre Teresa di Calcutta, buonismo e stereotipi in aggiunta.
E poi parliamo dell'uso massiccio del deus ex machina:
Hunger Games [leggi]
Sarebbe davvero interessante fare raccontare la stessa storia a Martin o Abercrombie: ci divertiremmmo come matti a vedere la disperazione in azione.
In ultimo - cosa importante - il libro non mi ha fatto ridere né piangere: è riuscito - ed è un merito - a stimolare la mia curiosità, ma è antipatico leggere e prendere nota mentalmente degli errori.

Il mio giudizio finale non può che essere la mera sufficienza: non di meno, perché si è fatto leggere in un giorno e mezzo, non di più, perché è zeppo di errori. Vi assicuro che ci sono autori, anche italiani, molto più bravi: Loredana La Puma, ad esempio, avrebbe scritto un'opera migliore.


marco


RE: Suzanne Collins - Adelasia - 27-05-2012

(27-05-2012, 11:13)Umbra Ha scritto:  Loredana La Puma, ad esempio, avrebbe scritto un'opera migliore.
marco

Posso dirle che l'hai detto? L'ultima volta che l'ho vista era convinta di non esserti piaciuta affatto.

/OT

Io sono indecisa se leggerli o meno...


RE: Suzanne Collins - Tintaglia - 27-05-2012

(27-05-2012, 19:22)Adelasia Ha scritto:  
(27-05-2012, 11:13)Umbra Ha scritto:  Loredana La Puma, ad esempio, avrebbe scritto un'opera migliore.
marco

Posso dirle che l'hai detto? L'ultima volta che l'ho vista era convinta di non esserti piaciuta affatto.

/OT

Io sono indecisa se leggerli o meno...

Ma che fai, dai retta a Umbra? Uh
Leggili, leggili! Ma se vuoi un consiglio, tutti di seguito: Catching fire è il più di passaggio, la vera volata è quella di Mockinjay.